La noia del vivere quotidiano 

“Talvolta mi rendevo conto con assoluta chiarezza della mia condizione e di quella del nostro mondo, eppure non ero capace di evadere da quella vita insensata. La noia, di cui spesso soffrivo, era la noia di un ingenuo coltivatore di rose ad un congresso di fabbricanti di automobili. Quasi per tutta la vita mi sono trovata in mezzo ad un congresso del genere, e mi stupisco di non essere ad un certo punto caduta morta per il disgusto. Probabilmente sono riuscita a vivere unicamente perché potevo sempre rifugiarmi in seno alla famiglia. Ma negli ultimi anni avevo spesso l’impressione che anche i miei parenti più stretti fossero passati al nemico (…)” (Marlen Haushofer -La parete).

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.