Buum 

Poesia di Matteo F. Ponti

Sconfitto da un pasto buio
grumoso silenzioso
con un tonfo cade nel 
fango.
Con una maschera a sorriso 
lacrime
avanza ciondolando
come un clown che ha scordato la battuta.
Nessuno ride
e nessuno ricorda di averlo visto.
e meno male che esistono le foto
e i pittori che impiegano giorni
a dipingere una realtà a specchio
e dei sogni a olio
o incubi acrilici.

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.