Disperazione

Sono piccola cosa, sono ape

Alveare e fiore avevano la forza di tautologie matematiche

Volavo in missione sul filo dell’aria senza bisogno di saperne il senso

Ora tutto è cambiato, sepolto sotto algoritmi ed etimologie pasticciate

Persa la comunità che lavorava le stille dorate

Ricordi sempre più deboli

Son stanca di cercare profumi che non capisco

Sto morendo sulla soglia di casa.

La regina avida è ricca d’oro ma in esso morirà

Miele, eri messaggio regale e profumo per noi

Non sei più.

(Autore Matteo F. Ponti)

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.