Silenzio

Stai sotto le braccia
col viso sul banco
trapelano luci e suoni
par di non respirare
di bloccare fino il cuore
di svanire sotto la coltre.
Guadagna prima l’invisibilità
poi l’invisibile.
Preludio al clavicembalo ben temperato
il cuore s’alza al cielo
dietro resta tutto.
Il silenzio con te
vorrebbe pianger di gioia.
Sotto le braccia
col viso sul banco
lui ha capito che non c’è solo il rumore
ma la quiete forte.

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.