Perduto nell’inferno urbano

Ci vorranno mille anni

vorrei avere il millesimo qui ed ora.

Il cambiamento è un peso insopportabile.

Non vogliono lasciarmi in pace, loro.

Le lingue oscure di gola,

i volti oscuri,

le anime perse dietro all’acido,

gli oscuri incantesimi di zingari, mafiosi e pitbull.

Ci vorranno mille anni,

per cambiare l’inferno urbano con le carezze e la fermezza dell’amore.

Si sogna una città celeste e divina.

Il Messia m’ha lasciato istruzioni nell’attesa del ritorno,

ma nel passaparola,

di quanto ha detto,

non si capisce più nulla.

Ci vorranno mille anni,

ma non sappiamo attendere.

Si corre urlando,

per non affogare nel mare,

per non soffocare nel fumo,

per non veder le anime belle scomparire dentro a palazzi abbandonati,

dentro tunnel bui di prigioni senza redenzione.

Ci vorranno mille anni ma non posso attendere.

Il Messia ha lasciato precise istruzioni.

Sono loro,

le sibilanti lingue oscure di gola,

i volti oscuri,

le anime perse dietro all’acido,

che rovinano la mia attesa.

Vorrei vederle bruciare ora,

perchè ci vorrebbero mille anni per cambiarle ed io ho non ho tempo

ed io ho paura che quando arriverà, il Messia,

io non ci sia più

e ci siano loro ad incontrarlo.

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.