La piccola eternità

Sono stato un bimbo

un ragazzino

un giovanotto

ma non lo sono ora

ora sono tutto ciò che non sono più.

Conservare oggetti che quel me stesso usava

conservare con presuntuosa agiografia museale

è esercizio vano.

Quando ho iniziato non ero già più giovane

ero quel che ero

come ora son quel che sono.

Bimbo, ragazzino, giovanotto ed io

non ci siamo mai incontrati.

I predecessori sono morti

Ciascuno uscito dalla scena un istante prima del mio arrivo, per consentirmi di vivere e proseguire.

Ma c’è dell’altro,

sono sempre stato,

mai transitando da una fase della vita all’altra,

ma sempre eternamente presente

quello che ora sono, c’era una volta e sempre sarà.

Il mio superpotere mi permette di viaggiare a ritroso,

alla velocità della luce, per tornare qui senza essermi mosso d’un millimetro.

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.