Tempesta in musica

Ascoltando cantique de Jean Racine, di Fauré, per coro ed orchestra, sono stato investito da un enorme onda di emozioni che mi ha trapassato il corpo. Sono stato invaso da brividi, da immagini. Sentivo la consapevolezza della vita come un passaggio, il Karma, gli attaccamenti, la meraviglia per l’invisibile. Ancora adesso, ad ore dall’ascolto non so se piangere di gioia o di dolore perché forse non c’è alcuna differenza.

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.