voce primitiva

La chiamiamo lingua madre
quella che ci ha accompagnato nei primi passi
alla scoperta
allo scoperto.

Oggi la parlo in forma primitiva,
non la scrivo e poco la leggo,
ma ha un codice originale
che forse neppure la lingua corrente custodisce.

Sento spirare l'aria di primavera nelle parole
Frühlingshauche
Sento il lavoro incessante delle api e dell'apicoltore nelle parole
Bienenzüchter

L'italiano è la lingua che parlo
ed è un canto ritmato come nell'espressione il volo nuziale dell'ape regina
l'inglese la lingua che m'attira perché sembra carpire la concretezza della realtà
come nell'espressione we all belong together -risuona di comunione

Lingua degli affetti e dell'infanzia
dell'inizio
per me il tedesco.

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.