le acque sporche

Lentamente sono sceso verso lo specchio d’acque,

faceva caldo nel pomeriggio estivo e volevo bagnarmi, nel fresco e nelverde.

Mi sono calato nei flutti e presto l’acqua è diventata nera come l’inchiostro di China

poi maleodorante e melmosa come catrame.

Stare a galla è diventato un’impresa.

Un incantesimo che poi ho capito.

L’acqua aveva preso il colore e la consistenza della mia coscienza,

nera e melmosa di noia, insignificante vuoto, mancante di scopo.

Mi era già capitato di nuotare in acque simili,

altri le avevano rese inospitali e mai pensavo avrei potuto fare altrettanto.

Lo specchio d’acqua è un luogo che si colora di noi

fresco per lenire i nostri affanni ed accogliente per ospitare quelli degli altri.

Le acque sporche ora sono un ricordo

le incontrerò ma non m’illuderò sulla loro eternità.

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.