imbottigliato

Sempre in errore,

Sentirsi un errore –

Lo chiamano diabolico.

Lo deridono -perché loro-

non sbagliano mai.

I soli spazi nei quali lo lasciano muoversi sono quelli dove cadrà

sul filo basta un soffio.

Ora cosa penserà l’impiegato?

d’esser diabolico?

Di non saper stare in equilibrio?

Perché lo penserà

oh si ! lo penserà

e se ne convincerà.

Finirà imbottigliato con l’etichetta di vino scadente,

aceto inutile persino per l’insalata.

E’ la sua condanna ?

Potrà uscire dalla bottiglia -senza romperla?

Come non tagliarsi con i cocci?

Come non disperdere, del vino, gli aromi dell’invecchiamento?

La risposta non la conosco, lui non la conosce, loro non devono cercarla.

Resta così tutto in sospeso

sperando arrivi l’ inatteso.

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.