Eros e Thanatos

Comincio oggi un diario dei pensieri, sul tema. Potrebbe sembrare l’inizio di un discorso sugli opposti. Prendere e lasciare. Luce e buio. Vita e Morte. Penso ci sia molto di più che il confronto fra due rive.
Penso al Respirare. Non è un attimo bensì un flusso. Inspirazione, uno stile interno che raccoglie l’energia e la racchiude. Parrebbe una piccola morte, ma non lo è. Si cerca questo momento per prepararsi a uno slancio. Poi, c’è l’espirazione. Il nostro stile si rivolge all’esterno. L’aria esce da noi e si unisce all’atmosfera che ci circonda. Partecipa alla creazione, ne aumenta la dimensione visibile. L’inspirazione che si chiude in se stessa è morte vera. L’espirazione che non cessa lo è egualmente. Quando decidono di condividere lo stesso destino, lo stesso mondo, i due atti cessano, muoiono nell’altro e rinascono nell’altro. Eros e Thanatos sono dunque anche questo, un ciclo, un flusso.

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.