montagna d’agosto

Vorrei fossi qui

sentiresti nulla

suoni che originano dal vuoto

Imbrunire.

La luce si nasconde

preferisce illuminare dettagli

contrappunti sonori dei fringuelli

ronzano ancora impollinatori dai manti arancioni, neri e persino blu

La formica si attarda a portarsi via un pezzo dei miei nachos.

Le stelle ci rammentano storie

spero nelle Perseidi e meteore

cantano sai? cadendo

I suoni della notte arrivano

temo dei cinghiali

vorrei dei lupi.

Avrò di certo il fresco soffio dal vertice della valle

poi il sonno 

qui è come sognare ad occhi aperti.

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.