la vela e il faraglione

Diligente e solido faraglione

fronteggi il mare

t’illudi di sovrastarlo,

sei casa degli avventurieri.

Un gabbiano se ne stacca

scivola libero nell’assenza di vento

ne chiama un altro appollaiato sulla penna d’una vela.

Questi fa tintinnare una sartia

ed allora non vola ma fugge

non è più libero ma evaso

si porta dietro le chiavi,

si porta dietro il destino.

Eppure la barca a vela

lo rassicurava

era metafora di libertà.

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.