Una Parola al giorno, perché la tua vita merita di essere descritta nel modo migliore, non con le solite parole.

La parola di oggi è ULTERIORE. Significa andare oltre ciò che viene detto o mostrato apertamente e soprattutto ciò che è corretto. Qualcosa di più lontano nel futuro, più distante.

Sebbene ora l’aggettivo ULTERIORE si colleghi ad un sostantivo, per riferirsi a un bisogno o desiderio nascosto che ispira l’azione, ulteriore iniziò la sua carriera come aggettivo nel XVII secolo descrivendo qualcosa che accadde in un momento successivo, come “ulteriori misure” prese dopo una richiesta legittima. Quindi iniziò a essere usato per indicare sia “più distante” (letteralmente e figurativamente) e “situato sul lato più lontano”. Il senso “nascosto”, che è oggi più familiare, è seguito da quelli, con la parola che modifica i nomi come scopo, disegno e conseguenza. Ulteriore deriva direttamente dalla parola latina per “più lontano” o “più lontano”, ulter, che significa “situato oltre”.

Ora vedi qualche esempio per non usare le solite parole: altro, aggiuntivo e nuova.

Non è la prima volta che sostengo un ulteriore (al posto di altro) ed ingiusto esame!

Ti è richiesto uno sforzo ulteriore (al posto di aggiuntivo) per passare gli esami.

La calligrafia poco leggibile di alcuni medici sulle ricette ha portato i farmacisti a richiederne un’ulteriore (al posto di una nuova) più chiara.

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.