COme Otello,

figlio o fratello,

roso da colpe e rancore.

Vi ho visto come divini ideali,

nei discorsi di cristallo.

Non lo siete e neppure io, Otello.

Vorrei la libertà,

no oppio dei popoli,

nè fantasma.

A dispetto dell’Olimpo,

mi comporterò con loro,

come Prometeo.

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.